NM lavoro


A cura della redazione di Network Museum

Che brutto nome, che orrendo titolo per la sezione di una pubblicazione, che si occupa di scienze museali! Lavoro: sa di nonni, anzi, di bisnonni, di roba in bianco e nero, di muffa, di sgualcito, di stantio. Era certamente meglio un termine anglo-ministeriale come job, così fine e così poco impegnativo, ma dal tono così moderno ed internazionale, così jet set.

Quale contrasto con il mondo patinato e “glamour” dei vernissage, di quei protagonisti così vincenti, così belli, bravi, tutti “fatti da sé” (malgrado certi cognomi, ma, sia chiaro, tutta coincidenza ed invidia altrui), nati poco più tardi dell’altro ieri, ma dal curriculum zeppo di titoli ed esperienze, così arrivati ed inarrivabili, destinati da sempre, chissà per quale fato, a lavorare in quei certi posti così esclusivi e difficili, che a confronto il lavoro in miniera è robetta da maschietti, ma nobilitati ed illuminati dalla loro sola presenza.

Il nome sarà certo una schifezza, ma rappresenta la realtà dei fatti: molti vorrebbero lavorare nel settore didattico espositivo e museale, ma non ci riescono. Sovente, se qualcosa trovano, è lavoro sotto-retribuito, precario, che nulla ha da spartire con l’iter di studio (anche se tale aspetto è una delle tante ipocrisie del sistema educativo-formativo nazionale, a cui dedicheremo una sede opportuna).

NM lavoro è un programma, il cui obiettivo è quello di capire perché non ci siano e non vi sia la volontà o la capacità di creare o, meglio, di “esprimere” posti di lavoro nel settore culturale, facendosi espressione di quelle tante voci appartenenti a quelle professionalità ed opportunità mancate o negate.

Riteniamo che indagare questi aspetti sia assolutamente obbligatorio, oltre che opportuno, per un progetto, come Network Museum, che intenda interpretare, ormai da diversi anni, il ruolo di pubblicazione scientifica dedicata alle scienze museali (tra le pochissime in Italia).

All’interno di NM lavoro troveranno spazio i profili professionali, le aspettative e le opinioni di coloro (giovani e non), che ambiscono a lavorare nel settore museale-espositivo-didattico, per testimoniare le tante competenze ed i tanti talenti, che si stanno perdendo, forse anche a causa di clientelismi più o meno celati e di incapacità congenita di settore, complicata dalla assillante burocrazia, che tarpa le ali ad ogni iniziativa, e da quella autoreferenzalità istituzionale troppo spesso cavalcata dalla politica di turno. Desideriamo, perché no, diventare i campioni di quei tanti esclusi, sposarne le istanze, e come tafani socratici, cercare di comprendere la condizione dell’impiego nel settore, sensibilizzando soggetti ed enti di ambito, stimolando iniziative e strategie atte ad indagare il fenomeno e, magari, a contribuire nel realizzare qualche minimo risultato.

Ulteriori informazioni sul programma NM lavoro possono essere richieste all’indirizzo info@networkmuseum.com

Riproduzione riservata © Copyright Infogestione


Coordinate di questa pagina, fonti, collegamenti ed approfondimenti.

Titolo: “NM lavoro”
Sezione: “NM lavoro”
Autore: Network Museum
Codice: INET1906261200MAN/A1
Ultimo aggiornamento: 02/07/2019
Pubblicazione in rete: 3° edizione, 02/07/2019

Proprietà intellettuale: INFOGESTIONE s.a.s
Fonte contenuti: https://www.metmuseum.org
Fonte immagine: https://www.metmuseum.org
Fonte video e contenuti multimediali:

Collegamenti per approfondimenti inerenti al tema: